Audioprotesisti.org – Il portale scientifico del moderno audioprotesistaIn arrivo gli auricolari a conduzione ossea | Audioprotesisti.org - Il portale scientifico del moderno audioprotesista
Categoria:

In arrivo gli auricolari a conduzione ossea

Gabriele Delosa - Ottobre 1, 2008

The following two tabs change content below.

 La nuova tecnologia di conduzione sonora ossea inizia a farsi strada anche nel il mercato consumer: le auricolari Vibe Body Sound ne sono la prova. L'accessorio è venduto da ThinkGeek al costo di 99.99 Euro e, stanti le dichiarazioni del produttore Outi, dovrebbero garantire una buona qualità sonora oltre ad un continuo contatto con il mondo esterno.
Per chi non conoscesse la tecnologia, la "bone conduction" consente di trasferire le vibrazioni sonore attraverso la pelle, la cartilagine e le ossa; appoggiando sui padiglioni gli auricolari, le vibrazioni sonore raggiungeranno l'orecchio interno, trasmettendo così il suono non via "etere" ma attraverso l'orecchio stesso.

 

Ciò non solo dovrebbe consentire un'ottima percezione dei suoni (grazie anche all'intensità selezionabile delle vibrazioni) ma, lasciando scoperto il canale uditivo tradizionale, consentirà di rendersi conto di ciò che sta succedendo all'esterno, mantenendo così un contatto con l'ambiente.

Sarà possibile ascoltare musica e contemporaneamente sostenere una conversazione, oppure prestare attenzione a veicoli in avvicinamento, o percepire richiami che solitamente non sarebbero colti con auricolari tradizionali.

Le Vibe Body Sound funzionano grazie ad una batteria al litio ricaricabile via USB, garantiscono fino a 8 ore di autonomia e sono compatibili con line-in audio da 3,5 mm (quindi anche con iPod).
Per chi fosse interessato, gli auricolari di Outi sono in vendita su ThinkGeek

Pro e contro secondo Audioprotesisti.org

Pro: i dispositivi a conduzione ossea hanno il grande vantaggio di lasciare l'orecchio libero di respirare. La sovrastimolazione d'impulsi sonori prodotta dalle classiche "cuffiette" a lungo andare potrebbe ledere il timpano.

Contro:  La pressione esercitata sull'osso, e più precisamente sulla mastoide, potrebbe creare danni allo stesso.  

audioprotesisti notizie