Audioprotesisti.org – Il portale scientifico del moderno audioprotesistaL’udito dei cani da caccia viene danneggiato dagli spari: lo sostiene una ricerca americana | Audioprotesisti.org - Il portale scientifico del moderno audioprotesista
Categoria:

L’udito dei cani da caccia viene danneggiato dagli spari: lo sostiene una ricerca americana

Gabriele Delosa - Aprile 15, 2013

The following two tabs change content below.
L’amico Carlo Colafranceschi mi ha linkato un interessante articolo che riguarda una ricerca svolta in Mississippi da un team di docenti, medici e studenti veterinari, tesa a dimostrare che la frequente esposizione dei cani da caccia ai colpi d’arma da fuoco danneggia il loro udito.
Un primo studio in merito era già stato sostenuto dal Collegio dei veterinari dell’Ufficio di Medicina Veterinaria di ricerca di Denver (Colorado-based American Animal Hospital Association Foundation).
La ricerca è stata condotta su un gruppo di Labrador di età variabile dai 4 ai 10 anni (la scelta dell’età è stata motivata dal fatto che si volevano cani abbastanza adulti da aver già cacciato per almeno un paio di stagioni, ma non abbastanza anziani da poter andare incontro a una sordità legata alla vecchiaia).
Tutti i cani sono stati testati per escludere la presenza di infezioni passate o in corso.
I soggetti sono stati sedati ed è stata introdotta una minuscola sonda nel loro condotto uditivo, collegata ad elettrodi collocati sul cranio. La sonda inviava un rumore ripetuto e i ricercatori registravano lo schema elettrico del cervello per vedere in che modo questo suono fosse stato udito (questo è il test standard per identificare la sordità nel cane, ed è assolutamente indolore).
I risultati sono stati decisamente preoccupanti: mentre un cane sano comincia a sentire i suoni a circa 10-15 decibel, i cani testati non hanno dato alcuna risposta fino a 60 decibel, che è già un rumore piuttosto forte.
La ricerca è stata condotta su un campione di 40 cani, 20 cacciatori e 20 non cacciatori (il dottor Andrew Mackin, titolare di Hugh Ward e presidente del collegio di Medicina Veterinaria, ha detto che “la parte più difficile è stata trovare, in Mississippi, dei Labrador che non fossero mai stati a caccia”: da noi… u-gua-le!)
Il ricercatore ha detto di essere molto soddisfatto dei dati preliminari ottenuti, che hanno permesso di dimostrare che tutti i cani da caccia hanno una certa perdita di udito e che “la differenza di udito tra i due gruppi testati è estrema”.
“Forse in futuro vi consiglieremo le stesse precauzioni per cani da caccia come per i cacciatori, inclusi tappi per le orecchie”, ha concluso Mackin.

A cura di Valeria Rossi
Fonte: http://www.tipresentoilcane.com



audioprotesisti notizie